Babbo Bastardo

Re-bloggato da me stesso.

Un Post buono per questi tempi qui.

SeFosseFacileEssereSani

A Natale siamo tutti più buoni, o almeno dovremmo esserlo.
Ieri sera mi sono sentito cattivo come non mai, un Grinch.

Ascensore (quelli da 25 posti, un monolocale) in un centro commerciale.
Affollato (è quasi Natale).
Al piano -1 entra una signora di mezza età e di mezza altezza.
Agghindata come se fosse un albero di Natale, tutta penzolante e olezzante di una mistura composta da acqua di colonia e Chanel n°5 (peccato che non fosse la Kidman).
Indescrivibile lo sgomento che ha invaso i “coinquilini” dell’ascensore.

Non era bella (a confronto Marty Feldman era Miss Italia), ma si dava delle arie da gran diva. L’odore che emanava era ripugnante, ancora qualche secondo con quella roba sotto il naso e qualcuno sarebbe stramazzato a terra con la bava alla bocca.
Si guarda e si riguarda allo specchio sempre più spocchiosa ed esclama (forse anche lei presa dal voltastomaco): ”Ho i…

View original post 112 altre parole

Il Paradosso di Achille e la Tartaruga

Re-bloggato da me stesso.

SeFosseFacileEssereSani

Vicende metropolitane.Vie satolle di autovetture.
Ad un semaforo sta per scattare il verde: il Bruno provetto automobilista ha già inserito la prima e sta per liberare i suoi 450 cavalli imbizzarriti.
Scatta il verde: il Bruno lascia di botto la frizione e, colorando l’asfalto con i suoi fumanti pneumatici, scatta in avanti raggiungendo la velocità di crociera di ben 120 Km/h in 6 secondi netti. Sfreccia per la via rasentando le macchine parcheggiate a lato strada, si avvicina all’incrocio in cui ha la precedenza e sfruttando le su gomme ribassate montate su cerchioni da gara in lega leggera riesce a sterzare a destra con perizia assoluta e a presentarsi lanciato sul rettifilo, ma, ahimè, il semaforo è rosso: frenata con freno a mano, con derapata a leggero sotto sterzo e marcia inserita, pronto, per la prossima partenza.

Vie satolle di autovetture.
Nello stesso luogo di cui sopra, nello stesso momento…

View original post 316 altre parole

Traslochi

ReBloggato da me stesso.

Un Sardo, un Napoletano ed un Siciliano.
Il Sardo dirige, gli altri due spostano il frigorifero (e non li invidio per niente).
Tric!
Trac!
Nel pieno dello sforzo, il frigorifero è sollevato.
Il Siciliano grida: ”Ahhhh! Minchia!”.
Il Napoletano: ”Che c’è, che è successo?”.
Il Siciliano: ”Mi è uscita un’emorroide!”.

Il Sardo: ”Che cacciavite prendo a stella o a taglio?”.

Fenomeni …

5 Strane Abitudini

ReBloggato da me stesso:

  1. Quando inizio a leggere un libro, vado subito alla fine, alle ultime 5 righe (e tante volte dicono tutto).
  2. Entrando in casa la prima cosa che faccio è quella di togliermi le scarpe (faccio di necessità virtù: vedo bene di non alterare la vera Padrona di casa).
  3. Lavandomi i denti penso all’irrefrenabile ed inesorabile avanzata del tartaro che mi costringerà a sedermi (prima o poi) sulla poltrona del dentista.
  4. Azzerare il contachilometri dopo avere fatto il pieno di benzina (per senso stistico-monetario) .
  5. Mescolando lo zucchero nel caffè, giro il cucchiaino in senso orario e la tazzina in senso antiorario: di solito mi va insieme la vista.

Direi che si potrebbe aprire un’interessante catena di S. Antonio sulla cosa.