Rinfresco Natalizio

Tra poco, di là, in “meeting room”.

Cominciano a volare torme di “Avvoltoi” con la scusa di una fotocopia.
Gli squali in preda a frenesia alimentare girano per i corridoi con la bava alla bocca.
C’è anche chi entra ed esce dal bagno: caccarella emozionata.

Invece, io, son qui che Vi scrivo e non attendo.

Annunci

Wisdom XP di Bill Game

Strani movimenti in ufficio.

La Collega: “AAAAHHH! Ho un ACARO nel mio Computer! Si muove da solo!”.
Il Collega
: “Che è !? “.
La Collega:
“Mi sono entrati nel Computer: si muove da solo! E’ diventato incontrollabile”.

Il Collega, provetto sistemista, controlla sotto la scrivania.
Il Collega: “A me sembra tutto a posto: il PC non si muove”.
La Collega: “Eppur si muove!”.

Attendiamo ulteriori sviluppi della situazione: il Collega ha detto che andava da “MEDIAWOK” ad acquistare un nuovo Mouse.

Ora d’Aria

In un sonnolento pomeriggio lavorativo.

Collega 1 (Uscendo molto soddisfatto dal Bagno, pavoneggiandosi): “Bene, ho espletato, in modo esaustivo, le mie funzioni fisiologiche”.

Collega 2 (Che attendeva al di fuori il suo Turno, preoccupato): “Dobbiamo attivare il piano di evacuazione?”.

Collega 1 (Evidentemente Serio): “Per me no, grazie, ho già dato”.

Al Venerdì: di Frittelle e Bufale

Com’è noto, quando si emette uno starnuto, ossia quando si compie l’atto riflesso respiratorio, consistente in una profonda inspirazione seguita da una rapida espirazione attraverso le vie nasali, resa più o meno rumorosa dall’urto della colonna d’aria contro le fauci e le coane, si chiudono involontariamente le palpebre, e a meno di intervenire meccanicamente su di esse non è possibile fare il contrario.
E’ un movimento riflesso.

Dunque, si mormora, ma nessuno credo l’abbia mai dimostrato, che senza chiudere le palpebre gli occhi schizzerebbero fuori dalle orbite come due proiettili.
Fin qua, leggende metropolitane.

Ma è chiaro che il Venerdì, il Gonzo di turno esca allo scoperto: evvia alla Fantasia sfrenata!

Ma pensa se ti accadesse in macchina, mentre guidi!“.

Il Gonzo di solito è sempre accoppiato; è come se fosse un postulato della Legge di Murphy sui Gonzi, non esce mai da solo allo scoperto.

Eh! Il Casino è che li devi cercare per tutta la macchina e magari rischi anche di andare a sbattere!“.

Cordialmente, Buon Week End.

Piccolo Spazio Letterario

(Tra Colleghi al caffè.
Origliante e mimetico).

I promessi Sposi?
“Manzoni”.

I Sepolcri?
“Foscolo”.

L’Orlando Furioso?
“Ariosto”.

Chi quello dell’Arrosto!?

A questo punto sono comparso con in mano la Pirofila fumante di Patate novelle al Forno …

Sfilate

In ascensore.

Da una parte un giovincello che indossa un giubbotto Moncler, modello lucido, di colore nero, rigonfiato, che pare tanto un incrocio tra un sacco della Spazzatura e l’Omino Michelin.
Dall’altra una Signora, distinta, con due labbrone rosse, rosse, cariche di rossetto e un cappellino tipo Regina Elisabbetta all’Ippodromo di Ascot, pure questo di colore Rosso vivace.
Pare che si conoscano, dai convenevoli.
Lei fa notare che: “Il Giubbottino è un pò tirato“: i bottoni son messi a dura prova.
Lui ribatte: “Ma no … è la Moda! Deve tirare un pò!“.
La regina Elisabetta indispettita rincara la dose: “Bè, mi sembra che sia anche corto …“.
Lui, accusando il colpo: “Vogliamo parlare del tuo cappellino Fru-Fru!?“.

Ha detto proprio così: Fru-Fru.
4° Piano …
Ehm … io scendo qui.
Le porte dell’ascensore si chiudono dietro di me.

Lunedì mattina con il botto: speriamo senza cadavere.

Pausa Caffè

Scene di vita vissuta davanti ad una macchinetta del caffè:
“Dopo una certa età, T’asseri per forza”.

Trattasi di conseguimento di maturità con l’avanzare degli anni.
Maturità che non va di pari passo con la padronanza lessicale.

Tifosi in Trasferta

Trasferta lavorativa in Germania, proprio oggi, che c’è il Big Match.
Rassicurazioni arrivano dall’alto, però.
Il mio Capo:
Questa sera ho prenotato al Ristornate Italiano….
Il Proprietario mi ha detto che fanno vedere la partita…..
Però mi ha anche detto che c’è un tavolo prenotato per 15….
…15 Francesi!!
“.

Mi sa che stasera ci scappa la rissa.

Meloni e Meloni – 2

Ricordate le tecniche per l’ineffabile cernita del Melone fatto per voi?
Ecco, oggi c’è stato un update.
Il mio capo adotta quella del “WATCH THE WEB” (guarda la rete): la tecnica consiste nell’osservare attentamente il Melone, scrutarlo fin dentro i suoi più cupi meandri e cercare di individuare la fittissima rete di colore verde che riveste la rugosa scorza.
Più è nitido il groviglio verdastro e più il Melone vi darà soddisfazione infinita.
Lui (il mio capo) sostiene che la tecnica è infallibile.
Io di certo non andrò a contraddirlo.

Aria Pesante

Cara Alessia, qui non c’è la facciamo più: il nostro collega Puccio sta partecipando alla “Prova Activia“.
Il Bifidus Actis Regularis sta facendo la sua porca figura, è vero, funziona, ogni dubbio è fugato.
Le evacuazioni sono costanti, regolari, precise, da orologio svizzero.
Però….

Esigiamo il rimborso per i danni morali e fisici: non riusciamo più a vivere una vita lavorativa serena, l’aria è diventata irrespirabile, una cappa di gas mefitici aleggia costantemente tra le scrivanie.
Sicuri che dura solo 15 giorni?
Sicuri che non c’è un antidoto (tappo) una volta appurata la genuinità del prodotto?
Quano meno procurateci delle maschere anti-gas.
Grazie.