Il Paradosso di Achille e la Tartaruga

Re-bloggato da me stesso.

SeFosseFacileEssereSani

Vicende metropolitane.Vie satolle di autovetture.
Ad un semaforo sta per scattare il verde: il Bruno provetto automobilista ha già inserito la prima e sta per liberare i suoi 450 cavalli imbizzarriti.
Scatta il verde: il Bruno lascia di botto la frizione e, colorando l’asfalto con i suoi fumanti pneumatici, scatta in avanti raggiungendo la velocità di crociera di ben 120 Km/h in 6 secondi netti. Sfreccia per la via rasentando le macchine parcheggiate a lato strada, si avvicina all’incrocio in cui ha la precedenza e sfruttando le su gomme ribassate montate su cerchioni da gara in lega leggera riesce a sterzare a destra con perizia assoluta e a presentarsi lanciato sul rettifilo, ma, ahimè, il semaforo è rosso: frenata con freno a mano, con derapata a leggero sotto sterzo e marcia inserita, pronto, per la prossima partenza.

Vie satolle di autovetture.
Nello stesso luogo di cui sopra, nello stesso momento…

View original post 316 altre parole

Annunci

Ora d’Aria

In un sonnolento pomeriggio lavorativo.

Collega 1 (Uscendo molto soddisfatto dal Bagno, pavoneggiandosi): “Bene, ho espletato, in modo esaustivo, le mie funzioni fisiologiche”.

Collega 2 (Che attendeva al di fuori il suo Turno, preoccupato): “Dobbiamo attivare il piano di evacuazione?”.

Collega 1 (Evidentemente Serio): “Per me no, grazie, ho già dato”.

Guerra Termonucleare Globale

La mappa (che trovate QUI) “pretende” di tracciare gli attacchi Hacker in atto.
La prima regola dell’Hacking (quello serio) è l’anonimato, altrimenti è materia da “Lamer“.

La mappa mi riporta indietro nel tempo …
Ricordate WarGames?
Ecco …

 

Sfide

“Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.

La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere ‘superato’.

Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza. L’ inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo. Invece, lavoriamo duro. Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla.”

(Albert Einstein – “Il mondo come io lo vedo” 1931)

Attaccati ad Un Filo

“Che la vita è appesa a un filo, e che c’è bisogno di apprezzarla, e che non c’era niente di più serio che il fatto che eravamo ancora vivi”.
(Sébastien, Ostaggio al Bataclan)

QUI Trovate l’intervista integrale a Sébastien: per provare a riflettere, in silenzio, che tutte le voci di questi giorni sono assordanti.

Pre-determinazione?

Alice: Volevo soltanto chiederle che strada devo prendere!
Stregatto: Bè, tutto dipende da dove vuoi andare!
Alice: Oh, veramente importa poco purché io riesca…
Stregatto: Bè, allora importa poco che strada prendi!

(Lewis Carroll, Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie)

Platone – La Repubblica Cap. VIII, Atene 370 A.C.

Un pezzo buono per ‘sti tempi.

Enterprises...

Quando la città retta a democrazia si ubriaca di libertà confondendola con la licenza, con l’aiuto di cattivi coppieri costretti a comprarsi l’immunità con dosi sempre massicce d’indulgenza verso ogni sorta di illegalità e di soperchieria; quando questa città si copre di fango accettando di farsi serva di uomini di fango per potere continuare a vivere e ad ingrassare nel fango; quando il padre si abbassa al livello del figlio e si mette, bamboleggiando, a copiarlo perché ha paura del figlio; quando il figlio si mette alla pari del padre e, lungi da rispettarlo, impara a disprezzarlo per la sua pavidità; quando il cittadino accetta che, di dovunque venga, chiunque gli capiti in casa, possa acquistarvi gli stessi diritti di chi l’ha costruita e ci è nato; quando i capi tollerano tutto questo per guadagnare voti e consensi in nome di una libertà che divora e corrompe ogni regola ed…

View original post 326 altre parole

Piovono Polpette

Bucoliche considerazioni attendendo il verde in sella al mio scooter.

… stormi di uccelli Neri,
com’esuli pensieri, …“.
Cantava il Poeta.

E’ che l’esulo pensiero genera guano e le precipitazioni sono intense: probabilità di ripararsi praticamente nulle.
Il Poeta questo lo sapeva, ma ha taciuto.

Cacofonie

Non so se rimanere più basito da De Gregori che si dà ai Mostri Sacri del Rock (tra l’altro per mezzo di improbabili traduzioni); o da Walter Zenga che si dà alla scrittura (anche se sarei curioso di sapere quante frasi del libro siano realmente farine del suo sacco).

Buoni propositi

Oggi.
In questa domenica di Ognissanti.
In Una Domenica con un sole che ti spacca in quattro (tipo a Chattanooga – Tennessee), sono riuscito a portare a termine due buoni propositi:
1. Sono riuscito a NON andare a EXPO 2015.
2. Sono riuscito a NON festeggiare Halloween.

FENOMENALE!