Quelli della Briscola – 16

Punteggi: L’Onnivoro +5; Ing. della Briscola +4; Zorapide –1; Darietti –4; Il Caricatore -4.

In una serata scialba e pusillanime, l’Onnivoro allunga il passo su tutti e si candida ad essere l’indiscusso Re della Stagione. La novità è data dall’Ing. della Briscola (che oramai non riesce più a far notizia) che finisce la gara a punteggio positivo dopo l’ultima serata nella quale è stato travolto dagli eventi ed ha imbarcato uno dei punteggi più neri della sua storia.
Zorapide è il nulla, Darietti è il “più nulla” ed infine il Caricatore è il più Nulla del Nulla del Più Nulla. L’ultimo Nulla tenente ha asserito (inviperito) che: “La distribuzione statistica è una cagata pazzesca!” riferendosi alla sfiga che lo coglie sempre in flagranza di reato, e a guardare il suo punteggio come potremmo dargli torto? Qualche ragione plausibile di tale scatafascio dovrà pure esserci, non possiamo imputare la colpa alla sola imperizia del suddetto.

Unico motivo d’interesse della serata (guardate voi come siamo messi) è stato il doppio punteggio attribuito ad una mano seguita al “Passo” contemporaneo di tutti e cinque i giocatori: novità assoluta da quando il circolo della Briscola è stato messo insieme. Per la cronaca la mano anomala a doppio punteggio è stata persa dolorosamente dall’Onnivoro, il quale, chiamando un 6, ha perso ben 4 punti (il socio era l’Ing. della Briscola, che rimanga agli atti).

C’è da aggiungere che l’Onnivoro si è portato a casa una vittoria in preda all’ubriachezza molesta: dopo essersi scolato un bottiglione di Lambrusco intra le mura domestiche, ha veduto bene di far fuori le riserve “auree” di Limoncello di Zorapide.
L’Onnivoro è stato portato via a braccia (tipo Bob Geldof in “Comfortably Numb”, e questa è per intenditori) e lasciato a macerare su di una panchina del Parco Lambro, dove le nutrie lo hanno tenuto ben bene al caldo: vedete a cosa porta il successo?

E dunque la Classifica Generale non ha subito particolari scossoni: lì in testa sono sempre gli stessi due (Onnivoro e Darietti), Zorapide è sempre lì nel mezzo e gli attardati rimangono Il Caricaotore e L’Ing. della Briscola.

La prossima partita sarà caratterizzata da una svolta di sobrietà: tipo consumazione a base di pane ed acqua e lettura della Sacre Scritture durante la partita.

7 risposte a “Quelli della Briscola – 16

  1. Salve a tutti, in punta dei piedi entro in questo spazio per rispettosamente proporre alla vostra attenzione il sito web http://www.biska.com in cui la briscola chiamata è presente in forma di gioco con pupazzetti e voci. Si può giocare gratis senza installare nulla, direttamente sul sito. Tressette e briscola tradizionale fanno parte del circuito.

    Grazie per l’attenzione e saluti.

  2. Ora so.
    L’alcol spalanca le mie capacità.
    In attesa che l’antidoping mi svegli nel cuore della notte mi godo gli allori.
    Al Darietti segnalo che la fortuna aiuta gli audaci.
    Memento audere semper.
    In vino veritas.
    Cave canem

  3. La serata è stata avara di carichi, tirchia di briscole e spilorcia di strozzi. Tutto sommato sono soddisfatto di aver contenuto il danno. La statistica insegna che dopo una serata sfortunata le carte dovrebbero arridere, quindi sono fiducioso. Tuttavia, considerando il buon esito della tattica dell’onnivoro, la prossima volta mi presenterò in evidente stati di ebbrezza…

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...