Cappuccetto Rosso

Contro la disinformazione e l’informazione di parte, la mistificazione della realtà consiglio la lettura:
a) Cosa realmente ha detto il Papa sulla questione dei preservativi (che c’è molto di più di quello che ci vogliono far credere).
b) Un’intervista ad uno che “vive” e lotta sul campo (cioè è in trincea, non di qua, seduto su di una poltrona).

Così per riflettere.

Una risposta a “Cappuccetto Rosso

  1. La schiavitù dell’uomo di oggi verso le proprie voglie permette tutto ed il contrario di tutto.

    L’utilizzo sconsiderato dei preservativi fa’ sì che oggi possiamo sentire giovani 18enni che hanno già avuto decine di rapporti sessuali, e che scopano ogni settimana con una ragazza diversa, spesso conosciuta il giorno stesso.
    E’ chiaro che ragazzi che crescono così hanno della sessualità una pratica a più alto rischio di contagio AIDS di un ragazzo che la sessualità la vive in modo “cattolico”: su 10 rapporti con semi-sconosciuti può capitare che uno sia senza preservativo, tanto…

    Nessuno quindi discute che nel rapporto occasionale il preservativo non aiuti a limitare i rischi di contagio… il punto è che il preservativo non è la soluzione al problema AIDS, ma è paradossalmente esso stesso causa di un modo di vivere la sessualità sbagliato, che porta ad un rischio più elevato di contagio… per non parlare del modo di vivere la sessualità degli omosessuali…

    Oggi chi dice che il Papa sbaglia, esclude tutte queste evidenze.

    Potremmo quindi continuare con:
    – l’aborto, permesso per evitare figli di stupri e/o violenze più o meno esplicite, ed invece oggi comunemente utilizzato per figli semplicemente indesiderati (180’000 all’anno nella sola Italia);
    – il divorzio, permesso per salvare le povere donne oggetto di violenze casalinghe, ed invece oggi prima alternativa ad una qualsiasi difficoltà emersa nella convivenza (1 matrimonio su 2 in fumo, per chi si sposa);
    – l’eutanasia, oggi chiesta per evitare casi pietosi come Eluana e domani abitualmente utilizzata appena possibile.

    Questa è la differenza tra chi la vita la vive per Cristo ed è felice, e chi la felicità la cerca sempre e solo in se stesso, rimanendo sempre irrimediabilmente deluso… e allora si fa un’altra scopatina… finchè tira…

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...