In Superficie

Nuova tempesta mediatica contro il papa“.
Niente di più vero.
Ci si ferma sempre a ciò che ti sbattono in prima pagina, al titolone a caratteri cubitali, troppo difficile leggere tra le righe, troppo faticoso.
Calzante sull’argomento è questo sarcastico post di Berlicche che, a suo modo, dice la sua sull’argomento.

Annunci

“Libertà va cercando ch’è sì cara”

Presso il Palazzo di Giustizia di Milano sino al 28 marzo 2009: una mostra particolare.
Uno sguardo diverso sulle carceri e sui carcerati.

Quelli della Briscola – 12

Punteggi: Darietti +10; L’Onnivoro +6; Il Caricatore –2; L’Ing. della Briscola –3; Zorapide -11.

Con i se e i ma non si fa la storia, recita un vecchio adagio, e quindi:

  1. Se l’Ing. della Briscola avesse avuto soci migliori avrebbe vinto.
  2. Se l’Ing. della Briscola avesse avuto più fortuna saremmo qui a scrivere e a lodare le sue prestazioni anormali.
  3. Se l’Ing. della Briscola fosse un vero campione risorgerebbe dalle ceneri.
  4. Se il Caricatore non si fosse inceppato a metà partita avrebbe potuto vincere la serata e per di più con il punteggio altisonante di +50!
  5. Se il Caricatore fosse amico dell’Ing. della Briscola giocherebbe spudoratamente per lui.
  6. Se il Darietti mettesse un po’ di cervello nel suo gioco probabilmente ora sarebbe a –50 in classifica generale.
  7. Se il Darietti avesse giocato quel Re che aveva in mano (nella partita a Carichi) a questo punto saremmo qui a parlarvi del suicidio dell’Ing. della Briscola.
  8. Se l’Onnivoro avesse vinto tutte le mani che ha perso di un punto in questo momento sarebbe il trionfatore della stagione con matematica certezza a 50 partite dalla fine.
  9. Se Zorapide fosse un giocatore di briscola vero sarebbe in testa alla classifica generale.
  10. Se il Caricatore giocasse con il minimo criterio eviterebbe le figure da cioccolataio.
  11. Se il Caricatore guadagnasse 5 euro per ogni “Vaffa” che si prende sarebbe miliardario a Las Vegas!
  12. Se fossimo in una stagione normale a questo punto si parlerebbe di “chi riuscirà ad aggiudicarsi il secondo posto dietro all’Ing. della Briscola che a +250!”.
  13. Se fossimo invece in una stagione anomala saremmo qui a scommettere su chi si aggiudicherà il cucchiaio di legno tra il Caricatore e l’Ing. della Briscola.
  14. Se l’Ing. della Briscola non avesse offerto a tutti il gelato avrebbe sicuramente vinto la serata!

La storia è storia, quindi consegniamo ai posteri la Classifica Generale dopo la tornata di ieri sera.
Nuovi avvicendamenti lì davanti: perde Zorapide si fa sotto di nuovo il Darietti.
L’Onnivoro tiene e la dietro (sì, lì in basso) si fa a cazzotti per un mestolo.
Cordialità!

Cappuccetto Rotto

“Per imparare a governare il cappuccetto ci vuole un po’ di tempo, quasi quanto per imparare a governare l’amore e comunque, anche dopo anni di pratica, in quei momenti è facile dimenticarsi tutto”.

Il puntuale Camillo Langone sulla vicenda dei “cappuccetti”.

Highway to Hell!

Concerto degli AC/DC.
Luogo da duri.
Da vissuti.
Tra quello che si spara 4 canne contemporaneamente e quello che si adagia sulla sua bottiglia contenente un miscuglio di alcool (etilico e non), c’è quello che passa distribuendo zucchero filato.
Multicolore!
I tempi cambiano.

Cappuccetto Rosso

Contro la disinformazione e l’informazione di parte, la mistificazione della realtà consiglio la lettura:
a) Cosa realmente ha detto il Papa sulla questione dei preservativi (che c’è molto di più di quello che ci vogliono far credere).
b) Un’intervista ad uno che “vive” e lotta sul campo (cioè è in trincea, non di qua, seduto su di una poltrona).

Così per riflettere.

Quelli della Briscola – 11

Punteggi: Zorapide +9; L’Onnivoro +6; Ing. della Briscola 2; Il Caricatore –8; Darietti -9.

In tarda nottata abbiamo ricevuto il bollettino medico fornitoci dal Pronto Soccorso ove l’Ing. della Briscola è stato portato d’urgenza dopo avere tentato il suicidio in seguito all’ultima sconcertante e contraddittoria sconfitta.
La prognosi: 25 punti di sutura (tra interni ed esterni) al braccio destro, con il quale lo sciagurato tentava di appendersi ad un canestro (perché non gli hanno ancora spiegato che per l’impiccagione occorre metterci la testa, come del resto nel gioco della briscola).

In una serata caratterizzata dall’inizio poco consono in termini di orario (parliamo di 22.20, metà giocatori avevano già indossato pigiama e cappello da notte) Zorapide si prende vittoria e secondo posto in Classifica generale (a soli 12 punti dalla vetta), rimontando uno spompato Onnivoro il quale, si sa, oramai è completamente assorbito dai giochi on-line.
Ma c’è di più: la serata è influenzata (e molto) dal siparietto inscenato dall’Ing. della Briscola e dalla sua accertata Nemesi: il Caricatore. A questo punto possiamo dirlo: quest’ultimo è davvero la spina nel fianco dell’ex campione della Briscola. Fa di tutto, ma proprio di tutto, per accanirsi sulle macilente membra dell’Ing. della Briscola. Di solito si parlerebbe di grossolani errori da principiante, ma ad ora (accertati i fatti) possiamo asserire con matematica certezza che trattansi di accanimento terapeutico mirato: c’è chi lotta per la vittoria finale e c’è chi si immola per la causa in altro modo, facendo fuori il campione blasonato, facendolo precipitare in una profonda crisi di nervi: per alcuni sono soddisfazioni!
C’è da registrare il crollo del Darietti (fa davvero poco per difendere la sua ex seconda piazza) ed il buon momento di Zorapide (inizia malissimo, ma poi si ridesta e piazza la stoccata finale).
L’Onnivoro difende il suo primato con difficoltà, la sua mente, dicevamo, è assorbita da altro, ma nonostante questa vita parallela che si è creato rimane il leader.
La stagione è entrata nel pieno: fatto fuori l’Ing., con il Caricatore che si è fatto fuori da solo, sembra che la vittoria finale se la contenderanno l’Onnivoro, il Darietti e Zorapide (sempre che al Taciturno non venga in mente di partecipare più spesso).

La luminescente Classifica Generale è così composta.

Attendendo la prossima partita vi ricordo che chi volesse versare un libero contributo per la pensione dell’Ing. può farlo presso il Fondo Pensionati della Briscola sul c.c. n. –21!
Olè!