Tarme

“A novembre
la città si spense in un istante
tu dicevi basta e io rimanevo inerme
il tuo ego è stato sempre più forte
di ogni mia convinzione”.
(A Novembre, Giusy Ferreri)

Il motivo qua sopra ti entra dentro inevitabilmente, non te ne accorgi nemmeno, e ce l’hai già sulle labbra, lo canticchi.
Sono le classiche canzoni spazzatura che ti trivellano il cervello.

Lasciatemelo dire: la Giusy Ferreri, quando canta, sembra davvero una gatta morta rinchiusa in sachetto di plastica.

4 risposte a “Tarme

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...