Manifestazione!

Non vorrei fare il bacchettone, il baciapile, ma mi sa che tutta sta gente non ha di meglio da fare che stare in piazza, contestare, andare contro, insoddisfatti della vita.

Mi hanno insegnato che bisogna sempre fare il proprio dovere, comunque. Quello di perdere tempo nelle piazze, occupare gli atenei, impegnarsi in attività di sommossa popolare, è un passatempo che non fa altro che distogliere lo sguardo dalla meta, dal punto di arrivo.
Appunto, la meta: sanno dove vogliono arrivare costoro?

7 risposte a “Manifestazione!

  1. Sì…a non stare zitti come pecore di fronte a chi gli toglie ogni diritto. Andassero a scuola, dici tu? sì, peccato che c’è chi vuole provatizzare la loro scuola e fargli sborsare migliaia e migliaia di euro per studiare. Chi non se lo potrà permettere che meta avrà dopo? Cosa gli dirai “fà il muratore e non romperci le scatole?” oppure credi che oggi e nei giorni scorsi non avessero nulla da fare neanche professori, e genitori vari?
    Come ho detto altrove…oggi le parole non servono

  2. Ma serena di cosa stai parlando? Sarebbe ora di togliersi gli occhiali della speculazione politica, ma so di chiedere troppo.
    Secondo me chi manifesta non lo fa per cambiare qualcosa, ma lo fa per una propria esigenza, per sentirsi vivo.

  3. io sono soddisfatta come ben si deduce a sto giro non ci pieghiamo!bisogna però essere coerenti e andare avanti e sperare che il decreto non passi o che si chieda il referendum che sarebbe il minimo per garantire ancora il funzionamento delle istituzioni democratiche.

  4. A parte la faziosità, mi sembra che non si voglia privatizzare la scuola pubblica, non si voglia aumentare le tasse scolastiche, non si voglia trasformare la scuola in azienda….
    Tu dimmi per che cosa protestano?
    Bisognerebbe informarsi, prima, e non andare dietro come i pecoroni all’ideologia.

  5. Io credo che in Italia dopo 40 anni di manifestazioni in piazza, scioperi, sit-in, sia ora di smetterla. Si può discutere della riforma in questione, ma dire che agli italiani questo non va bene mi sembra un po’ azzardato, perchè le proteste vengono da certi ambienti (a volte quasi reazionari) e non dall’italia intera.

  6. Ma non possiamo abbassare la testa. Sempre. I deputati e i senatori devono essere chi ci rappresenta in parlamento. Se un ministro fa una legge che non rappresenta le idee del popolo, esso è chiamato a contestare. Adesso la Gelmini e Berlusconi sanno che agli italiani questo decreto non va bene.
    Non penso sia una cosa mica da ridere, lo sciopero.

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...