Insalata Verde

Di solito, normalmente, come tutti sanno, uno muore quando è in vita, quando cessa di respirare, di metabolizzare.
Si muore da vivi, insomma.
Se Eluana morisse adesso, naturalmente, senza artificiosità, senza “distacchi”, pensa che colpo per quelli che erano lì di fianco, pronti, con la forbice in mano, per “tagliare” la spina, per ergersi a paladini della Giusta Morte (sempre quando si tratta di qualcun altro).
Epilogo inaspettato, fuori dagli schemi.

Eluana è fuori pericolo, è in ripresa (quanta “cura” per una che si vuol far morire di fame e di sete).
Coraggio, non perdetevi d’animo: l’Insalata è ancora verde!

Annunci

10 risposte a “Insalata Verde

  1. chiedo scusa per non essere stato chiaro. Al di là dei giornali e dei TG che devono mettere l’accento là dove serve, credo che in fondo stiamo parlando di coscienze. Non è la prima volta che commento qui su questi argomenti, ma forse è una cosa talmente personale e legata alla sensibilità di ognuno che è molto difficile trovare un punto d’incontro, però a giudicare dal numero di commenti è sempre un argomento che colpisce.

  2. marven: avevo inteso che dicessi: è individuo chi ha il libero arbitrio… E devi ammettere che non sei stato molto chiaro, no? Nel merito: il guaio Engalro (e come questo molti altri) è proprio perché c’è un giudice (nel senso proprio di Tribunale) che, a un certo punto, decide per te. Mi sembra che questo proprio non vada. Anche perché diceva bene Zorapide: tutti i giornali che scrivevano “Eluana è morta, non accanitevi”, il giorno dopo l’emorggia scrivevano “Eluana è in pericolo di vita”… E’ il paradosso di chi non sa fare i conti con la realtà…

  3. rb, se hai capito questo da quello che ho scritto (mah???), allora ho scritto proprio male. Vediamo di essere più chiaro. Dico che dovrebbe essere data la libertà di poter scegliere, qui non c’è giudice o chiesa che possa giudicare per tutti. Certo una regolamentazione deve esserci, ma che ognuno possa scegliere di fronte alla propria coscienza, al proprio Dio, a se stesso. Cosa centrano i mongoloidi, non l’ho capito, loro vogliono vivere come me e come te.

  4. Per il buon senso è il testamento biologico, una persona, solo la persona interessata decide del proprio destino. Anche se nel caso specifico io mi sento vicino alle posizioni dei genitori. Non cerco ragione, dico solo che li capisco.

  5. Io credo che in tutta questa storia si sia perso di vista il nodo cruciale. E’ giusto o no che, in determinate situazioni, una persona o, nel caso sia impossibilitata a farlo i parenti più stretti, abbiano la facoltà di decidere? Un cattolico probabilmente dirà di no, un non cattolico forse dirà di sì. Ma al di là dei propri convincimenti non c’è partito o fazione che tenga, c’è solo l’individuo.

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...