Due + Due

Il prezzo del Greggio continua a crescere vorticosamente, ogni giorno che passa nuovi record.
Gli Arabi dicono di non volere aumentare la produzione.
Va bene: che fare per evitare il tracollo?
Non sono un economista, ma se l’Europa (tutta) dichiarasse, in modo fermo e serio, che entro il 2015 ridurrebbe della metà il suo fabbisogno annuo di greggio (per esempio pianificando investimenti in centrali termonucleari di nuova generazione) già da domani si vedrebbe un sensibile deprezzamento dell’oro nero ed i “saccenti” emiri comincerebbero a perdere la loro ostentata sicurezza, inizierebbero ad abbassare la cresta, i galletti.

Annunci

3 risposte a “Due + Due

  1. Ma secondo te, quanti interessi ha chi decide questi investimenti nel mantenere questa dipendenza dal petrolio dell’Europa?

    Metti la stessa Italia: al di là dell’infausto referendum che ci ha obbligato a smettere con il nucleare, l’ENI è il maggior azionista dei pozzi petroliferi di Kashagan (Kazhakistan, che tu essendo del settore conosci, giusto?): l’ENI è statale, per cui ogni volta che aumenta il prezzo del petrolio ci guadagna l’ENI, ci guadagna lo stato, giusto?

    Così la Francia con l’Esso e la Spagna con Repsol, e così via… per non parlare della Russia che i giacimenti di petrolio ce li ha… o l’Ucraina che senza far niente fa pagare trilioni il passaggio dei gasdotti dalla Russia all’Europa…

    Gli unici che non ci guadagnano con la crescita del petrolio siamo noi poveracci…
    Ci penserà Berlusconi…

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...