Quelli della Briscola – 15

Punteggi: Ing. della Briscola +5; L’Onnivoro +3; Zorapide +3; Darietti +1; Il Caricatore -12.

Per definire la serata sì po’ usare la seguente espressione: la Briscola è un gioco Crudele.
Illusoria la brillante prestazione di Zorapide (in testa sin dall’inizio), illusoria perché alla fine trionfa immeritatamente l’Ing. della Briscola, autore di una prestazione a dir poco imbarazzante: chiama e perde, viene chiamato e perde, ma alla fine, non si sa per quale astruso ed arcano motivo, riesce a vincere (la Briscola è un gioco Crudele), qui si suppone che il giochino sia truccato, qui si suppone che qui ci sia di mezzo una “Briscopoli”.
Illusoria è anche l’ottima partenza del Caricatore, che però si perde per la strada e non riesce più a trovare il bandolo della matassa; illusoria è altresì la prestazione dell’Onnivoro, che sembrava quasi sul punto di farcela, ma poi si perde in un bicchier d’acqua, andando a fare compagnia alla particella di sodio dell’acqua Lete. Illusoria, anzi, illusionistica la partita del Darietti, che sparisce la prima mano per poi ricomparire alla fine della serata saltando fuori dal ciotolone delle patatine ripulito a dovere dal Mastro Lindo Caricatore.
Illusoria è anche la partita dell’Ing. il quale sembra dovere prendere una mazzata colossale ed invece dopo tutta una partita a rincorrere affannato e stanco, a non fare nulla (a parte giocare la carta durante il suo turno, svogliato ed indispettito), durante l’ultima mano il Tuttologo della Briscola riesce ad agguantare una vittoria insperata (alla fine era incredulo a guardare il foglio dei punteggi e a leggere che il primo era lui: non è possibile!). Ed è proprio il suo acerrimo nemico l’Onnivoro a donargli (perdendo miseramente l’ultima chiamata) gli ultimi tre punti per portarsi a casa questa vittoria scippata.

Notazione: la sportività di Zorapide è da premiare. A partita conclusa (dopo le canoniche 30 mani) la vittoria era sua, certo non una vittoria strepitosa, di quelle che lasciano il segno negli annali, ma pur sempre un mattoncino giallo per fregiarsi la giacchetta; e dunque a partita chiusa si lancia lì la proposta di altre 5 mani ed il nostro eroe accetta senza pensarci su, senza battere ciglio, con sportività encomiabile. Solo l’Ing. è recalcitrante a proseguire lo scempio (della sua serata), ma per come sono andate le cose ora capiamo il perché di tanta finta modestia: lui già si prefigurava un finale a suo favore, lui già aveva visto, aveva previsto l’epilogo felice (per lui). Lui già intuiva che l’Onnivoro lo avrebbe inevitabilmente e immancabilmente aiutato per l’ennesima volta, d’altronde i due da buoni compagni di canottaggio si intendono a meraviglia.
In vero la serata è poco attraente, diciamo pure che è stata una serata sotto tono, con poca grinta, arrendevole. E’ stata la serata del socio con il Tre, difatti chi chiamava si ritrovava un compare con in dotazione la Briscola pesante da poter spendere su fior, fior di piatti ricchi di carichi.
E’ stata la serata delle partite perse per uno o due punti ed andiamo a rimarcare che: in prima mano il Darietti ha perso un 2 a 70 a 68; il Caricatore (che precisiamo chiamava con due carichi a perdere) si è visto scippare un 2 a 70 a 68; Zorapide addirittura in atto di ammazzare la partita in penultima mano di serata con un 2 a 74, si è visto sorpassare con un misero punto proprio sul filo del traguardo.
Tutto ciò non può essere una coincidenza, tutto ciò porta ad affermare che il Deus Ex Machina della Briscola, colui che tira i fili delle carte, ha voluto far capire che l’Unto è uno solo, solo uno ne rimarrà, e l’unico ed il solo rimarrà sempre l’Ing. della Briscola.

La statistica attesta che le mani giocate sono state 35, delle quali 12 perse; mani SPECIAL 6 (con un CAPPOTTO ed un CARICHI da spettacolo di Zorapide).
La Classifica Generale è tristemente e inspiegabilmente avulsa dalla realtà.

4 risposte a “Quelli della Briscola – 15

  1. La serata è stata decisamente sottotono: le carte non mi hanno mai permesso una chiamata sopra le righe… anzi, raramente mi hanno permesso una chiamata.

    DP, mentre trova il modo per risultare 5 assoluto e non quinto a parimerito, dirà: non sei più l’ing di una volta…

    La serata è risultata scialba subito dall’inzio poichè il puzzle che tante soddisfazioni mi aveva regalato non meno di 15gg fa, non mi ha aiutato: ho perso 2/3 minuti a cercare un pezzo senza successo… per cui la serata era segnata…

    E poi stanco com’ero a mezzanotte e mezza, seppur perdente, avevo proprio tanta voglia di andare a casa, ed invece no! Tutti hanno insistito per andare avanti… e tutti sanno che nelle ultime 5 mani io non posso che migliorare i miei punti: è dimostrato!

    Ho invitato Zorapide a lasciar stare… “prenditi la vittoria ed andiamo a casa!”, ma lui no!

    Chi è causa del suo male pianga se stesso… e buonanotte!

  2. Grosse soddisfazioni derivano dall’analisi della classifica generale. Non solo ho riagguantato il caricatore a -20 punti, ma l’ho anche superato perchè la mia media punti a partita è -1.43 mentre la sua è -2. Qundi io sono 5° e lui è 6° in classifica generale. Capite cosa intendo quando dico grosse soddisfazioni…

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...