Quelli della Briscola – 9

Punteggi: Ing. della Briscola +7; Zorapide +10; DB -5; Darietti -6; Rb -6.

Ci si aspettava la galoppata di Darietti (è tanto che non lo si vede vincere) ed invece è stata una serata che non t’aspetti, con Zorapide che vince su di uno sfortunato e svogliato Ing.
La partita in se è per se non ha entusiasmato più di tanto. Non ci sono state chiamate trascendentali (tolte le tre mani di Carichi e le tre di 2 a 70), il solo Zorapide ha cercato di tenere su il morale della truppa con errori grossolani che hanno dato l’incipit ad innumerevoli alterchi tra i giocatori, ma alla fine non hanno penalizzato ne lui né i suoi “aguzzini”, anzi la partita è finita come doveva finire.
Le statistiche parlano chiaro: Zorapide ha chiamato 7 volte e ne ha perse solo 2 (vincendone una con un 2 a 70); l’Ing. ha chiamato 7 volte e ne ha perse 3 (una malamente con una chiamata di CARICHI ed una con una chiamata di 2 a 70 persa con 69 punti, che fa malissimo); DB ha chiamato 5 volte vincendole tutte e cinque (nessuna chiamata eclatante); Darietti ha chiamato 4 volte perdendone 2 (di cui una a CARICHI); Rb ha chiamato 8 volte e ne ha perse la metà (spicca una sconfitta con un 2 a 64). I conti tornano non c’è nulla da eccepire, aggiungeteci un po’ di fortuna ed il gioco è fatto.
Aggiungiamo che la partita si è conclusa con uno spareggio (tra l’Ing. e Zorapide entrambe a +8) vinto da Zorapide che ha avuto il fegato (carte un po’ risicate) ed il culo (ha beccato 3 e Re) di chiamare un 2 di fiori. Dunque non facciamoci un cruccio se Zorapide è il vincitore (nonostante le castronerie poc’anzi citate): con il senno di poi è facile parlare, dire, fare; e poi come si dice?
Chi vince ha sempre ragione.

La Fredda Cronaca
Il primo ad arrivare a casa Darietti è Zorapide che porta in dote due DVD originali e due vergini per darsi alla pirateria sfrenata grazie al super nuovissimo computer masterizza-tutto del padrone di casa: l’illegalità ci fa una pippa.
Alla spicciolata arrivano nell’ordine Rb, Db ed Ing.
Il videocitofono super megagalattico del Darietti è ufficialmente rotto. Uno spende un capitale e poi si ritrova a salire e scendere le scale per aprire e chiudere il portone come ai tempi del medioevo, poco male ne guadagna la salute (per fortuna il Darietti abita al primo piano, è proprio una sgambatina però che due balle).
Si parte con delucidazioni sul digitale terrestre e mentre tutti sono distratti dalla conversazione Zorapide chiama due volte di fila e schizza a +4, ottima partenza.
Data la poca attenzione al gioco il Darietti ci prova pure lui chiamando un CARICHI che naufraga ancora prima di partire e un 4 di quadri improbabile che non fa altro che peggiorare la situazione: ben fatto –8. Giunge il momento serio alla fine della prima mano un bel 2 a 70 dell’Ing. che vince e si assesta su di un rassicurante +6, DB ed Rb stanno a guardare a –2.
Altra mano all’insegna della distrazione: Zorapide si merita un bel “Ciula!!” da parte dell’Ing. Cosa da poco: con la briscola in cuori, Zorapide (chiamante) ha in mano un bel 3 di Cuori e su una mano da 25 punti se lo tiene ben stretto in mano e la partita per lui e per il suo socio (Ing.) finisce con una sonante sconfitta: Ing. non ti diamo tutti i torti.
Con questo primo strafalcione inizia, a detta di DB, la salita al Sacro monte di Varese da parte di Zorapide: prima stazione della “Via Crucis” tre di cuori non giocato da “Ciula”.
Alla fine del secondo giro di carte ci pensa l’Ing. a dare lo scossone (che poteva parere decisivo) alla partita: chiama un CARICHI e vince con disarmante facilità ed intelligenza tattica. A questo punto il punteggio è veramente senza storie: l’Ing. +8; Rb e DB 0; Zorapide -2; Darietti -8. Il vantaggio sale ancora, ma chi troppo vuole nulla stringe, si dice, e l’Ing. vuole decisamente strafare e chiama un altro CARICHI che questa volta gli porta male, facendogli perdere 4 punti che peseranno sull’economia generale della partita.
Di contrappunto Zorapide chiama subito dopo un 2 a 70 e vince a mani basse, unico neo è quello di chiamare l’Ing. che si gode questa boccata d’aria di ben 2 punti guadagnati ad “UFO”.
Il declino definitivo del capo classifica si palesa poco più tardi con un 2 a 70, che viene perduto a 69! Quando accadono queste cose vuol dire che la sorte ti dice male e ti ha lasciato con il culo per terra, ad avvantaggiarsi di questa debucle è Zorapide che scavalca l’Ing. di 1 misero punto (+7 contro +6). Quale momento migliore per piazzare una zampata?
Zorapide chiama un Jack di fiori e vince, l’Ing. perde ed il gioco è fatto: +9 contro +5.
Voi richiederete: “E gli altri ci sono ancora?”.
Ci sono, ci sono, ma purtroppo sono a distanze siderali: il più vicino è DB a -1; Rb è a -5 e Darietti non si schioda dal suo -8.
La partita va scemando di interesse: le chiamate sono scandalose, si lascia per fino un 3!! Sarà per la stanchezza dl fine settimana, sarà per il tedio di DB che continua a martellarci con il Ballo dell’Alligalli, ma non succede più nulla di interessante se non lo spareggio finale tra Zorapide e l’Ing., spareggio che viene vinto meritatamente dal primo che con un po’ di fortuna e di imprudenza chiama un 2 di fiori (con in mano un Asso e tre briscolette, senza figure) e vince alla grande trovando un generoso Darietti che porta in dote un bel 3 e un Re.
La serata si chiude su codesto tema: “Propedeutica del raddoppio di carico nella prima mano”.
Chiamante: DB.
Socio: Ing. della Briscola.
Trio delle meraviglie: Zorapide, Rb e Darietti.
Secondo voi con in mano 4 carichi e 4 figure, come è possibile non dare punti al nemico?
Chi è la lince che alla prima mano riesce a scovare il Socio?
Zorapide gioca un 3 di cuori sull’Asso di Rb e qualcosa come 8 punti sul tavolo.
L’Ing. (che solo dopo la terza mano si è rivelato il socio) ringrazia e raccoglie l’abbondante messe. Ma la domanda è questa: DB ha chiamato meditando di chiamarsi in mano, secondo voi date le circostanze è il carico di Zorapide che ha influito sull’andamento della partita? Forse che non avrebbero vinto comunque a mani basse?
Interrogativi come questi hanno fatto scaldare gli animi, che sino alla fine del match erano stati calmi e pacifici.
Il dato di fatto è che ha vinto Zorapide (non soddisfatto per la scialba vittoria) e che non ha vinto l’Ing. tutto il resto sono solo “….chiacchiere e distintivo”.

Ad PERSONAM
Zorapide: indubbiamente baciato dalla fortuna. Gioca così e così commettendo grossolani errori, ma a differenza delle partite passate riesce a rimboccarsi le maniche e a rimettersi sulla giusta via e quindi a vincere. Nella briscola il culo conta molto e lui ne ha molto, ma bisogna dargli il merito di non tirarsi mai indietro quando c’è da tirare fuori il meglio. Operaio.

DB: tutto sommato (a dispetto del punteggio finale) la sua non è una brutta partita, si batte con merito, ma non spicca mai il salto decisivo per la gloria. Le poche volte che chiama lo fa bene e si distingue per l’oculatezza delle giocate. Incompiuto.

Darietti: oramai abbiamo detto tutto. Non vorremo ripeterci per l’ennesima volta, ma il gioco rinunciatario non porta quasi mai alla vittoria. La fortuna non sembra essergli molto vicino in queste ultime partite. Dicevamo all’inizio che si prospettava una sua vittoria, non tanto per meriti “sportivi”, ma quanto per probabilità statistiche. E’ un po’ come l’Inter non sai mai quello che potrebbe accadere, di certo c’è che non vince mai. Mazziato.

Ing. della Briscola: vista la partenza bruciante ci si aspettava una vittoria sonante, ma non è stato così. Più che altro ha giocato per lo sport, cercando di divertirsi alle spalle degli altri, ma in questi ultimi tempi lo strapotere è cosa passata, gli avversari sono agguerriti e non si fanno più massacrare come prima. Bruciato.

Rb: decisamente non era pronosticabile una sconfitta. Il punteggio negativo dice tutto: una partita mediocre, con carte mediocri. Si lamenta per ogni chiamata di CARICHI rivendicando il fatto di avere in mano carte bellissime. Infierisce (come al suo solito) su hi sbaglia. E’ ritornato a fumare come un turco, infischiandosene dei recenti divieti imposti dalla legge. Finisce in fondo alla classifica a pari merito con Darietti e ciò dice tutto.
Ciminiera.

Annunci

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...