Quelli della Briscola – 5

Punteggi: Ing. della Briscola -10; Zorapide -6; “Gollum-Patch Adams” Saronni +23; Darietti +3; Avv. Peloso -10.Al termine di questa stagione di “Chiamate” ciò che molti attendevano finalmente si è verificato: l’Ing. è incappato nella sua prima e unica sconfitta stagionale. Ha perso in modo sciagurato, lo ha fatto proprio con il botto, ma la sorpresa della serata (e di questa stagione) è la vittoria schiacciante con un punteggio altisonante di Gollum, forse sottovalutato durante la prima partita o forse con un sedere sfondato ieri sera.
Poi che dire? Il solito Zorapide, impreciso nelle chiamate decisive e il solito Darietti che pur con una sola chiamata in 30 mani è riuscito a portarsi a casa un onorevole (vista la serata) punteggio positivo ed un importante piazzamento. L’Avv. Peloso non è pervenuto, si è tenuto costantemente ai margini della partita e del tavolo. Per la prima volta in questa stagione il punteggio è estremamente verace: Gollum ha fatto una partita tatticamente perfetta.

La fredda Cronaca.
Serata fresca, siamo sulle sponde della Martesana tra il gracidio delle rane e la frescura fetida dell’acqua quasi stagnante. Il tanto temuto caldo afoso non si è fatto sentire.
Appuntamento alle 21.20 all’angolo tra Via Dolomiti e Via Policarpo Pedrotti: paurosi ritardi, già la serata comincia male; evidentemente qualcuno (Darietti) con la toponomastica non ci azzecca nulla.
Casa Gollum: climatizzazione (non insonorizzata: soglia di dolore acustico ampiamente superata), zanzariere (con zanzara infiltrata che ha avuto il suo lauto pasto), patatine a volontà (1.5 Kg), bevande di ogni tipo (compreso di grappe e cognac) e olive verdi piccanti (molto piccanti). Accoglienza di prima categoria, accoglienza che in realtà poi si è rivelata fatale.

Si incomincia a ritmi ridottissimi. Sembra una scampagnata più che una tesa partita a briscola. Ognuno dice la sua, si pensa a bere e a mangiare, la concentrazione è sotto-zero. Invece del classico giro di strozzo con Jack, Donna, Re a Asso finale, si è intenti nella pratica del rutto libero (con strozzo finale di rigurgito acidulo). Zorapide scalpita, desidera che la serata prenda subito una buona piega: prime sei mani 4 chiamate con esiti incerti (-2).
Chiamate deboli, mai sotto il 7. Si arriva ad un 2 a 70 dopo quasi 10 mani. L’Ing. è bloccato, si vede che non è in serata, dispensa perle di saggezza a tutti, ma con le sue carte ci fa poco, tenta di riaversi con una chiamata ad effetto (chiama un 4 di picche), ma il socio (ahimè il distratto Zorapide) lo ripaga con una prestazione da pivellino: giro di carichi, ci saranno stati 40 punti sul tavolo, prende Darietti e Zorapide (ultimo di mano) vede bene di aggiungere un bel 3 di cuori allo straboccante paniere. Giana non si capacita dell’inettitudine del suo compare. Zorapide si difende asserendo che è molto distratto dal continuo vocio e che credeva che l’ultimo di mano fosse l’Ing. (da qui l’abbondante annaffiata di carico): non è serata.
Mentre le mani vengono snocciolate con difficoltà, le olive piccanti vengono snocciolate con voracità (e con rumori di succhiotti e sgranocchii mai uditi sulla faccia della terra).
A metà partita il Darietti è ampiamente in vantaggio: è già a +12 (senza avere ancora chiamato), l’Ing. è stabile sullo zero, l’Avv. Peloso è piombato a –11, Gollum con un onorevole +4 e Zorapide che ondeggia tra il –5 e il –4. Sembra, oramai, che la partita sia incanalata su binari favorevoli al Darietti, che per l’ennesima volta si prefigurava la vittoria; in realtà i binari erano quelli che, a detta dei presenti, entravano direttamente nel fondo schiena del Darietti, con annesso TGV: con una tattica nichilista l’onnisciente era in vantaggio e che vantaggio.
L’imprevisto nella Briscola è sempre dietro l’angolo. Gollum, il nostro mecenate culinario, ha veduto bene di costruirselo questo imprevisto, tirando fuori dal cilindro una grappa ammazzatutto che ha avuto l’effetto devastante di schiantare il Darietti e di accompagnare dolcemente Zorapide nel limbo dei bevitori di grappa.
Gollum, dopo avere narcotizzato metà della ciurma, parte con una chiamata (la seconda) di CARICHI e la vince a mani basse; da qui in poi è un’ascesa continua fino al +23 che lo consacrerà campione della serata.
La “Chiamata IN” è di Gollum. In realtà sono le due di CARICHI che gli hanno permesso di mettere al sicuro la partita.

Ad PERSONAM.
Zorapide: adotta la tattica della chiamata selvaggia, ma i suoi soci sono dei selvaggi. Distratto ed evanescente, non riesce mai a fare il salto di qualità. Quando il gioco si fa duro lui si mette in crisi da solo con giocate al limite del matematico. Acerbo.

Darietti: se ci fosse una graduatoria delle non-chiamate lui sarebbe al primo posto. Non fa nulla se non dispensarci canzoncine di Elio. Si arrabbia con Zorapide per una chiamata fuori di Asso e Tre (vinta) non sapendo che carte avesse in mano Zorapide e non sapendo che il Tre ce l’aveva in mano lui. Eterno secondo. Nichilista canterino.

Ing. della Briscola: l’ombra di se stesso. Sarà stato perché la moglie (di solito completamente disinteressata dall’attività ludica del marito) a metà serata gli ha mandato un SMS con un augurio di vittoria. Irriconoscibile: non riesce a vincere neanche con Asso e Tre dalla sua. Si ostina a dire che deve vincere e gli rode vistosamente quando vede che le cose non vanno per il verso giusto. Cane bastonato.

Avv. Peloso: la tangente di un cerchio, mai al centro del gioco. Chiama poco e male. Si accanisce sulle olive verdi piccanti non usando l’apposito stuzzicadenti e ungendo indelebilmente le carte da collezione di Zorapide. Orsetto pasticcione.

Gollum-Patch Adams Saronni: vuoi perché avuto dalla sua parte il TGV partito dal fondoschiena di Darietti, vuoi perché giocava in casa, vuoi perché ha narcotizzato i presenti con le sue olive verdi piccanti, ma nessuno si sarebbe mai aspettato di vederlo a fine serata in prima posizione. Ha dispensato giocate di ottimo livello, ha rischiato il giusto, ha giustamente vinto. Seminatore.

Annunci

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...