Giornata Up and Down

Up:
Entro in un’ottica del centro per comprare delle lenti a contatto.
“Due confezioni di quelle, grazie!”
La signorina mi dà le due confezioni di lenti a contatto e mi invita ad estrarre un bigliettino da un boccione di vetro pieno di gratta e vinci.
“Le lenti che ha acquistato le danno la possibilità di usufruire di fantastici sconti sui prodotti della stessa marca o di vincere un fantastico CD portatile con Anti-shock system”
Penso: la solita cosa per farti tornare nel solito posto a comprare le lenti.
Cd?
Magari e uno su un milione di biglietti.
Con la sfiga che mi ritrovo prenderò sicuramente il biglietto che mi farà pagare l’extraprezzo sulle lenti a contatto.
Mah! Sarà vero?
Prendo il mio biglietto gratta e vinci.
Comincio a grattare.
A questo punto, di solito, compare la prima lettera ossia la N di “NON HAI VINTO! Riprova e sarai più fortunato”.
E invece eccola là, la H di “HAI VINTO!”
Non è possibile “The Winner is???”
Bene, ho vinto!
Ma cosa?
Continuo a grattare frettolosamente.
Incredibile!!
“UN CD CON ANTISHOCK SYSTEM!!”
Scene di tripudio. Alzo il biglietto a modi Trofeo internazionale.
La signorina mi guarda ed esclama (con garbo tipico delle dame settecentesche alla corte di Versailles): “Che Culo!”
“Eh sapesse, è una lunga storia…… Prima o poi doveva capitare anche a me… Prima o poi”.
Tronfio ritiro subito il premio ed esco dal negozio camminando sulle acque dell’emozione traboccante.
Che fantastica giornata!

Down:
Stessa giornata di cui sopra.
Mi reco puntuale a donare il sangue presso il centro “Trasfusionale di Milano” (a proposito se volete fare una cosa bella per gli altri diventate donatori di sangue).
Tutto a posto.
Visite ok, pressione ok, mi accingo ad essere bucato (non è la prima volta, oramai sono tre anni, ho una certa esperienza), ma mi assale come al solito l’apprensione del fifone!
Può capitare. A me è capitato questa volta.
L’infermiera mi infilza
“Wow!!”. Dolorino iniziale, ma tutto nella norma: inizia la suzione vinifera.
Dopo circa 4:35″, il mio organismo è abbastanza veloce, si ode il cicalino che avverte le infermiere che il donatore ha dato.
Si avvicina l’infermiera e, dopo i vari prelievi per le analisi, estrae il ferro dal mio braccio.
“WOW x 27!! Che dolore!! Minchia… CHE DOLORE!!”
A questo punto la situazione va a precipitare.

Io non sono uno che ama molto il dolore, cioè resistenza zero.
Forse sono l’unico al mondo che è svenuto per una pulizia dei denti.
Figuratevi quando si tratta di sangue. Rosso.
Panico. Mancamenti.
Mai successo che mi sentissi male, dall’alto dei miei 11 salassi andati a buon fine non credevo che potesse accadere anche a me.
Insomma non sono svenuto neanche il primo giorno che ho donato, quando l’adrenalina era a mille e per miracolo non me la sono fatta addosso (la pipì!).
Va bè è successo.
Ed eccomi qua sul lettino che guardo il soffitto che sta sparendo.
Svenimento incipiente.
Subito alla mente le scene di E.R.:
“Maschio. Razza bianca. E’ venuto a mancare nel momento del bisogno. Lo stiamo perdendo. Saturazione al 75%. Intubiamo!”.
Guardo l’infermiera: era il dottor Green.
Oddio sono messo male!!
Sento il letto che si alza dalla parte dei piedi.
Arriva una tipa che mi schiaffeggia, guardo chi è: Oddio e la Weaver!
Ok, ragazzi queste sono le mie ultime volontà!

R.I.P.

Sono passati 40 minuti.
Allarme rientrato.
Pressione normale.
Colorito…Lurch della famiglia Adams a confronto sembrava appena tornato dalle Bahamas!
Ok, sono a posto posso alzarmi…
Almeno seduto.
Mi metto a sedere.
Guardo il Dottor Ross!
Il Dottor ROSS???!!!
Oddio!!
“Lo stiamo perdendo un’altra volta!”
Solita tiritera di cui sopra.

Bene dopo un’oretta sono riuscito a rimettermi in piedi e a tornare a casa.
Racconto di una maledetta giornata.

(p.s.: fare il donatore di sangue è uno sporco mestiere, ma qualcuno deve pur farlo. A parte gli scherzi: sono io che sono un tipo facilmente impressionabile.
Speriamo in bene per la prossima volta!).

Annunci

Una risposta a “Giornata Up and Down

Se Vuoi puoi dire la tua ...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...